Norme di transito su autostrade e strade extraurbane principali

Sulle autostrade e strade extraurbane principali è vietata la circolazione di:



- pedoni e animali ad eccezione delle aree di servizio e sosta (gli animali solo se debitamente custoditi) e lungo le corsie di emergenza solo per raggiungere i punti per le richieste di soccorso



- velocipedi



- ciclomotori



- motocicli di cilindrata inferiore a 150 cm3



- autovetture che non sono in grado di sviluppare per costruzione la velocità in piano di almeno 80 km/h



- macchine agricole



- veicoli con carico disordinato e non solidamente assicurato o sporgente oltre i limiti consentiti



- veicoli a tenuta non stagna e con carico scoperto, se trasportano materiali che possono disperdersi



- veicoli le cui condizioni di uso, equipaggiamento e gommatura possono costituire pericolo per la circolazione



- veicoli non in regola con la prescritta revisione







In autostrada e nelle strade extraurbane principali (quindi sulle carreggiate, sulle rampe, sugli svincoli, sulle aree di servizio o di parcheggio):



- è vietato richiedere o concedere passaggi,



- dare soccorso ad un veicolo in avaria ( è necessario invece proseguire la marcia, fermandoci, se lo si ritiene utile, alla successiva area di servizio o al casello di uscita per segnalare l'avaria)



- è consentito solo ai veicoli di soccorso autorizzati trainare veicoli in avaria



- è possibile svolgere attività commerciali solo se autorizzata dall’ente proprietario della strada.



- è consentito campeggiare, solo nelle aree a ciò destinate e per il periodo stabilito dall’ente proprietario della strada



- nelle aree di servizio il conducente non deve lasciare in sosta il veicolo per più di 24 ore



- è obbligatorio l'uso dei proiettori anabbaglianti anche di giorno



- è vietato invertire il senso di marcia e attraversare lo spartitraffico, anche all'altezza dei varchi



- è vietato percorrere la carreggiata o parte di essa nel senso di marcia opposto a quello consentito



- è vietato effettuare la retromarcia



- è consentito circolare sulle corsie per la sosta di emergenza per arrestarsi per avaria del veicolo



- il conducente che percorre la corsia di accelerazione deve dare la precedenza ai veicoli in circolazione sulle corsie di marcia



- il conducente deve impegnare per tempo la corsia di destra, e quindi immettersi nella corsia di decelerazione dal suo inizio



- il conducente deve segnalare tempestivamente il cambiamento di corsia servendosi degli indicatori di direzione



- in caso di ingorgo, se la corsia di emergenza manca o non è sufficiente alla circolazione dei veicoli di polizia o di soccorso, il conducente del veicolo che occupa la prima corsia di destra deve disporsi il più vicino possibile alla striscia di sinistra



- in caso di ingorgo il conducente può transitare sulla corsia per la sosta di emergenza solo per uscire dall'autostrada, a partire dal cartello di preavviso di uscita posto a 500 metri dallo svincolo



- è consentito sostare solo in situazioni di emergenza dovute a malessere del conducente o dei passeggeri oppure ad inefficienza del veicolo, la sosta non deve superare il tempo strettamente necessario e non deve protrarsi comunque oltre tre ore.