Patente di categoria B

Permette di guidare:



- motoveicoli (tricicli, quadricicli e motocicli, questi ultimi solo fino a 125 cm3 e 11Kw, ma solo in Italia).



- autoveicoli per trasporto di persone e di cose (anche autocarri e autocaravan) con non più di otto persone oltre al conducente, e aventi massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate, anche trainanti un rimorchio leggero (fino 750Kg). Si possono trainare anche rimorchi non leggeri, a condizione che tutto il complesso non superi la massa di 3,5 tonnellate.



- mezzi adibiti a servizio di emergenza, aventi massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate



- macchine agricole, anche eccezionali



- macchine operatrici non eccezionali che non devono superare la massa di 3,5 tonnellate.



Abilita anche alla guida dei veicoli che si possono condurre con le patenti AM e B1.



Consente di guidare, ma solo sul territorio nazionale (Italia), i veicoli che si possono condurre con la patente A1.



Può conseguire la patente B chi ha compiuto 18 anni.



La patente di guida di categoria B prevede limitazioni di velocità e di guida per i primi tre anni dalla data di superamento dell'esame (limiti di 100 km/h in autostrada e 90 km/h sulle strade extraurbane principali, detrazione del doppio dei punti)



E' valida per 10 anni per chi non ha superato i 50 anni di età, 5 anni per chi ha un'età compresa tra i 50 e i 70 anni, 3 anni per chi ha superato i 70 anni.



E' rinnovata dalla Motorizzazione Civile, se il titolare è ancora in possesso dei requisiti fisici e psichici richiesti.